MASTERCLASS GBC ITALIA 2024

La frase zero emissioni è diventata comune nel settore edile. Per gli edifici di recente costruzione sempre più progettisti e proprietari si sforzano di raggiungere l’obiettivo zero e sono in atto politiche che richiedono costruzioni a zero emissioni nette. Tutti sembrano volere un risultato netto zero, ma manca il consenso su cosa significhi il termine e come arrivarci.

In un passato non così lontano, nel settore edile, il termine zero netto era un termine associato all’energia operativa, ovvero utilizzato durante il suo funzionamento. Più recentemente, il tema dello zero netto è messo in relazione all’impatto delle emissioni di carbonio complessive di un edificio, che include sia il carbonio operativo che il carbonio incorporato nei materiali e nei processi di costruzione e decostruzione.

Nell’ambito degli approcci che guidano edifici a zero emissioni nel ciclo di vita rientrano anche le compensazioni di carbonio (dette anche crediti di compensazione) che possono essere acquistati per compensare le emissioni dell’edificio.

Occasionalmente, lo zero netto è utilizzato anche per descrivere altri obiettivi prestazionali ambientali, come la riduzione dell’uso di acqua (zero water) o di produzione di rifiuti (zero waste). Ad esempio in un edificio a zero rifiuti nessun materiale finisce, nel suo ciclo di vita, nelle discariche o negli inceneritori.

Siamo lontani dal progettare e costruire a impatto zero. Per cercare di raggiungere tale obiettivo è fondamentale comprendere il problema, chiarire le definizioni, condividere le esperienze ed applicare metodologie innovative. Per questo la Masterclass 2024 GBC Italia è composta da tre sessioni: Verso il Net Zero, Soluzioni per il Net Zero e Strumenti per il Net Zero.

L’evento riconosce 4 CFP per Architetti, Ingegneri, Geometri e Periti.
Evento disponibile sia IN PRESENZA che ONLINE.

Categoria: Convegni